Cosa Vedere a Tallinn

Tallinn è la capitale dell’Estonia, uno dei tre Paesi Baltici più amati ed apprezzati. Se avete intenzione di programmare una vacanza nel luogo, vi proponiamo come prima destinazione proprio Tallinn. 

In questa guida di cosa vedere a Tallinn, troverete non solo monumenti e luoghi più caratteristici ma le principali attrazioni di Tallinn da non perdere, inclusi i segreti nascosti della città, per un’esperienza completa e indimenticabile.

Cosa vedere a Tallinn

Tallinn, capitale dell’Estonia è riconoscibile anche dai colori suggestivi che la caratterizzano, infatti viene definita come la perla del Baltico. Non a caso, soprattutto merito della posizione geografica, è sin dal principio crocevia di commerci e culture differenti. L’Unesco ha dichiarato Tallinn come Patrimonio dell’Umanità nel 1997, in più è stata nominata come Capitale Europea della Cultura nel 2011.

La particolarità di questa città non è soltanto l’aspetto storico e medievale che si rivede nella struttura degli edifici e nella tradizione, quanto la combinazione di uno stile antico ed uno moderno ed innovativo.

Se vi state chiedendo quanti giorni ci vogliono per vedere Tallinn, la capitale è visitabile in vari modi a seconda del tempo a vostra disposizione. 

Se non avete idea di cosa vedere a Tallinn, sappiate che ci sono molti itinerari affascinanti da seguire a Tallinn. 

Consigliamo vivamente di immergersi nell’atmosfera storica della Città Vecchia, dove potrete scoprire il Municipio, un punto di riferimento architettonico. Non perdete la Via Vene e la Via Pikk Tanav, famose per i loro palazzi storici e l’incantevole passaggio di Santa Caterina, un vero gioiello architettonico. 

Altrettanto significative sono le chiese, come quella dello Spirito Santo, la Chiesa di S. Olav e la maestosa Cattedrale Ortodossa, ognuna con la sua unica storia e bellezza. Questi luoghi, ricchi di fascino e storia, sono essenziali per comprendere appieno l’essenza e il patrimonio di Tallinn.

Tuttavia, se avete solo poche ore disponibili, potete scoprire l’itinerario di Tallinn in un giorno ideale per un rapido tour delle attrazioni principali. 

Per chi dispone di più tempo, avere due giorni a Tallinn, consente di esplorare con maggiore approfondimento il centro storico e le zone limitrofe. Infine, per un’esperienza più completa consiglio l’itinerario di Tallinn in 3 giorni, la quale offre la possibilità di immergersi a fondo nella storia, cultura e gastronomia della città, visitando anche le attrazioni meno note ma altrettanto affascinanti.

Se decidete di vedere Tallinn per la prima volta o avete a disposizione solo pochi giorni, la soluzione migliore è alloggiare nel centro storico. Questa zona, oltre a essere il cuore delle principali attrazioni turistiche, offre una vasta scelta di ristoranti tradizionali e pub, popolari tra i giovani per ritrovarsi la sera e godersi una birra. Tuttavia, se state cercando dove soggiornare, vi consiglio di leggere la guida dedicata su dove dormire a Tallinn, in cui troverete non solo gli hotel ma anche le zone consigliate.

Il centro storico è compatto e facilmente esplorabile a piedi. Per esplorare i dintorni di Tallinn, potete affidarvi ai pratici servizi di autobus e tram. Per maggiori dettagli non perdetevi la guida su come muoversi a Tallinn. La maggior parte delle attrazioni, tra cui chiese, piazze e quartieri caratteristici, si trova nel centro e sono vicine l’una all’altra, con molti siti d’interesse accessibili gratuitamente. 

Per un primo approccio consigliamo di partecipare a un tour guidato a piedi della Città Vecchia, ideale per un primo assaggio del fascino storico di Tallinn. Un’ottima alternativa è un tour in bici della durata di 2 ore, che include anche una piacevole pedalata lungo la promenade. Ad ogni modo entrambe le vari opzioni offrono un modo divertente e coinvolgente di scoprire le meraviglie della città.


Tallinn, cosa vedere: principali attrazioni

Nella guida di cosa vedere a Tallinn, ci immergeremo nel cuore della capitale estone, esplorando le sue attrazioni più significative. Da monumenti storici a meraviglie architettoniche, dalle stradine incantate della Città Vecchia ai panorami mozzafiato del Mar Baltico, questa guida vi porterà alla scoperta dei luoghi imperdibili di Tallinn.

Municipio

La nostra tappa di Tallinn, cosa vedere procede con il Municipio. Raedoka, nella lingua locale, forma il cuore della città vecchia insieme all’omonima piazza Raekoja Plats. Il Municipio di Tallinn, situato nella città vecchia, è stato costruito tra il 1402 ed il 1404. Si tratta di un edificio immancabile da visitare a Tallinn, sia per il valore attribuitogli, sia perché rappresenta uno dei simboli della capitale, sia perché dal punto di vista architettonico è un edificio alquanto interessante.

Lo stile gotico e baltico intatto di cui il municipio è dotato lo rendono unico nel suo genere, nello specifico in Europa. Soltanto la guglia è stata ricostruita, in quanto distrutta dai bombardamenti della guerra.

Tra le cose da vedere a Tallinn all’interno del Municipio troviamo al primo piano la Sala Conciliare e la Sala delle Assemblee, tuttavia è anche presente la Vana Toomas, una statua ideata per rendere onore al Vecchio Tommaso, il guardiano della città. Un tempo era situato in cima alla guglia, prima che fosse distrutta; attualmente al di sopra di essa è presente una copia, così da evitare che l’originale possa nuovamente danneggiarsi. Ad oggi il Municipio di Tallinn non svolge più alcun ruolo politico-amministrativo ma ospita cerimonie e ricevimenti e un museo che racconta la storia della città.


Città Vecchia

Se stai pianificando l’itinerario per visitare Tallinn, nella tua guida dovrai inserire la Città Vecchia. Come accennato già in precedenza, l’Unesco ha dichiarato Tallinn come Patrimonio dell’Umanità nel 1997, merito soprattutto della Città Vecchia. Si tratta della zona in cui è maggiormente evidente il fascino medievale che caratterizza il Paese baltico, motivo per cui merita di essere visitato. 

La Città Vecchia è una delle prime cose da vedere a Tallinn. Questa area, il cuore medievale dell’Estonia, è un luogo affascinante e imperdibile per chiunque visiti la città. Vanallinn è famosa per i suoi edifici colorati, le chiese storiche e le sue pittoresche stradine acciottolate. Circondata da due chilometri di antiche mura, la zona conserva 16 delle originarie 46 torri, che offrono viste panoramiche eccezionali e sono oggi trasformate in accoglienti bar, hotel e ristoranti, così che i turisti possano recarsi al di sopra di esse per ammirare meglio il panorama dell’intera città.

Una parte del quartiere è chiusa al traffico, per questo tutte le attrazioni da visitare si possono raggiungere a piedi, un approccio per spostarsi meglio e scoprire cosa c’è da vedere a Tallinn.

Palazzo Kadriorg

Quando si esplora cosa visitare a Tallinn, non dimenticate anche il Palazzo Kadriorg. Il termine Kadriorg vuol dire Valle di Caterina, nome attribuito al parco dallo Zar Pietro il Grande, in onore della moglie Caterina. All’interno del parco è situato un Palazzo tinteggiato di bianco e rosso ed ispirato all’architettura delle ville italiane del ‘700.

Si tratta della dimora estiva dei due sposi dove passavano il tempo durante il periodo estivo subito dopo la conquista dell’Estonia da parte dei russi. Sebbene sia stato ristrutturato diverse volte, il Palazzo se non La Sala Grande conserva tutt’oggi le iniziali di Caterina, nonché alcuni elementi estetici voluti da lei stessa. L’interno del Kadriorg ospita uno dei maggiori musei di Tallinn: il Museo di Arte Straniera con dipinti olandesi, fiamminghi, italiani, russi e tedeschi), invece il parco Kadriorg, presenta il KUMU, il Museo di Arte Nazionale, famoso per la più grande collezione di arte estone che contiene, a partire dal XVIII secolo in poi, comprese le collezioni e opere del periodo sovietico e l’arte nonconformista.

Chiesa di San Nicola

La lista di cosa vedere a Tallinn, incluse la Chiesa di San Nicola, protettore dei marinai e dei commercianti, realizzata in stile gotico. Nel 1984, al seguito di una ristrutturazione, l’edificio è divenuto un museo di arte religiosa, ospitando al suo interno diverse opere medievali, tra cui affreschi e sculture.

Tra le opere di maggiore rilevanza vi è senza dubbio la Danza Macabra di Bernt Notke, uno dei capolavori dell’arte estone in cui il Papa, il Re, il Vescovo, l’Imperatore ed una donna vengono rappresentati mentre danzano con degli scheletri. Tra le altre opere da ammirare troviamo la Pala dell’altare maggiore del maestro di Lubecca e la Pala tardo-gotica a Santa Maria.

Cattedrale di Aleksandr Nevskij

Nella guida di Tallinn da vedere, vi è la Cattedrale di Aleksandr Nevskij. Situata sulla collina di Toompea, la Cattedrale di Aleksandr Nevskij, è stata costruita tra il 1895 e il 1897, nota anche come Chiesa Ortodossa, è uno dei simboli russi del Paese, nonché del potere dell’impero zarista.

Caratterizzata da 5 cupole a forma di cipolla, questa bellezza essendo che fu costruita dai russi per manifestare la propria potenza al seguito della conquista dell’Estonia, sul punto in cui ergeva la statua di Martin Lutero, gli abitanti della città di Tallinn non apprezzano il suo valore ed hanno richiesto diverse volte di abbatterla. Fortunatamente ciò non è accaduto, in quanto sarebbero stati sprecati gli aspetti artistici di cui la Cattedrale è dotata. 

Via Pikk Tanav e Via Vene

Cosa si può vedere a Tallinn? Nel centro storico di Tallinn sono presenti due vie molto conosciute ed amate: Via Pikk Tanav e via Vene. La Pikk Tanav è la strada più lunga dell’intera città, in quanto attraversa la Città Vecchia e si interrompe nella collina di Toompea.

La bellezza di questa via è dovuta agli edifici ed i monumenti antichi e pittoreschi che la caratterizzano. Una particolarità di questi edifici è dovuta al fatto che nel XX secolo erano la sede delle Gilde, vere e proprie corporazioni che rappresentavano le varie tipologie di professioni e dei mercanti di vari settori.

Inoltre, ricche di storia sono la Gilda maggiore al civico 17 e quella di S. Olav al civico 24, la quale rappresenta la più antica della città. L’edificio della Casa delle Teste Nere prende il nome dal protettore San Maurizio, mentre al numero 71 si trova l’edificio più bello in stile gotico noto come Le Tre Sorelle.

Per quanto riguarda la Via Vene, invece, la relativa notorietà è dovuta a diverse ragioni. La principale è che tale strada era un tempo luogo del commercio e di ritrovo dei mercanti russi, i cui edifici erano e sono dotati di un’architettura medievale tipica.

Se desiderate comprendere a pieno la storia e le tradizioni degli artigiani estoni, necessitate di visitare il Linnamuuseum, museo civico di Tallinn situato proprio lungo la Via Vene, senza dimenticare anche il passaggio di Santa Caterina, una strada formata da arcate e attività artigianali del XV e del XVIII secolo, il tutto incorniciato da un’architettura medievale. Passeggiare lungo questa strada è come fare un salto indietro nel tempo. La via situata nel cuore della Città Vecchia è raggiungibile in pochi minuti dal Municipio.

Un tempo la città Vecchia di Tallinn era circondata da mura difensive e di conseguenza da numerose torri di difesa. Le uniche rimaste col passare del tempo sono circa 20, il cui scopo attuale è quello di ospitare ristoranti, hotel e musei per la suggestiva location.

Dal punto di vista storico-culturale, quando si parla di Torri di Difesa si fa solitamente riferimento ai suoi nomi insoliti, tra le più note sono quella di Margherita la Grassa e la Sbircia in Cucina, note come Paks Margareeta e Kiek in de kök. I nomi attribuitegli non sono per nulla casuali: il primo fa riferimento allo spessore di 5 m delle pareti della torre, il secondo all’altezza della stessa che consentiva ai soldati di sbirciare e tenere sotto controllo le case dei cittadini.

Infine, troviamo la Torre delle Monache nella parte della Città Bassa, conservata perfettamente e la Torre Kuldjala, un esempio di architettura medievale del XIV secolo.

Castello di Toompea

Nella Tallinn da vedere non manca il Castello di Toompea, situato sulla cima della collina di Toompea da cui prende il nome. Fu costruito dai Cavalieri Teutoni dell’Ordine della Spada verso il 1227/1229. Sede di numerosi governatori dell’Estonia, attualmente il Castello di Toompea viene utilizzato come base dal Parlamento dell’Estonia.

Lo stile dell’edificio è perfettamente conservato ai secoli in cui è stato costruito, anche se è stato rinnovato più volte, ad oggi però mantiene ancora la sua bellezza. La parte anteriore presenta un palazzo barocco colorato di rosa che risale all’epoca di Caterina la Grande, mentre la facciata opposta è molto più antica. Sul punto più meridionale del castello, dal Giardino del Governatore è invece situata la Torre Pikk Hermann, alta 46 m rappresenta il simbolo dell’intera nazione.

Cattedrale di Toompea

Cosa vedere assolutamente a Tallinn? Tra le numerose meraviglie della capitale estone, la Cattedrale luterana di Toompea merita sicuramente una visita. La Cattedrale luterana di Toompea, situata sull’omonima collina, si divide con quella cristiana ortodossa, presenta una facciata architettonicamente semplice: è infatti bianca ed è caratterizzata dalla presenza di un singolo campanile nero con tetti spioventi, in origine era completamente fatta di legno.

All’interno della Cattedrale è situato un artefatto costruito dapprima nel 1878, ispirandosi ai principi romantici dell’epoca, successivamente fu ricostruito nel 1914 ed infine nel 1998 definitivamente: si tratta dell’organo. Vi sono anche numerose tombe di vario tipo, che vanno dal XIII al XVIII secolo, ci sono sarcofagi di pietra ma anche quelle più classiche e tradizionali che portano gli stemmi delle antiche famiglie tedesco-baltiche.

Collina di Toompea

Uno dei punti di partenza dell’itinerario di Tallinn da vedere, è la collina di Toompea. Inizialmente la città di Tallinn si ergeva sulla collina di Toompea intorno al 1500. Alta ben 400 m, la collina di Toompea ospita attualmente la sede del Parlamento e del Governo estone. Grazie alla sua fantastica posizione è possibile ammirare panorami mozzafiato che regalano una vista non soltanto della città ma anche sul Mar Baltico.

Per visitarla è possibile intraprendere due strade: la Pikk Jalg – nota anche come Gamba Lunga, una rampa protetta da mura – o la Luhike Jalg – nota anche come Gamba Corta. In cima alla stessa assisterete ad una vista pazzesca ed imperdibile, ma anche a numerosi edifici e monumenti, tra cui il Castello, la Cattedrale Ortodossa Alexander Nevsky, la Toomkirik la chiesa più antica dell’Estonia. In soli 7 minuti è facilmente raggiungibile a piedi partendo dal Municipio.


Torri di Difesa

Nell’itinerario di Tallinn cosa vedere, esplorando la Città Vecchia di Tallinn, ci si imbatte in uno scenario storico affascinante, segnato dalle antiche mura difensive e dalle numerose Torri di Difesa. Oggi, di queste imponenti strutture ne rimangono circa 20, le quali hanno trovato una nuova vita come sedi di ristoranti, hotel e musei, grazie alla loro suggestiva location.

Storicamente e culturalmente importanti, le Torri di Difesa di Tallinn sono note per i loro nomi insoliti. Tra queste, spiccano la Torre di Margherita la Grassa (Paks Margareeta) e la Torre Sbircia in Cucina (Kiek in de kök). Il primo nome deriva dallo spessore impressionante di 5 metri delle pareti della torre, mentre il secondo fa riferimento all’altezza della torre, che permetteva ai soldati di controllare le abitazioni dei cittadini.

Non meno rilevante è la Torre delle Monache, situata nella parte della Città Bassa, un esempio ben conservato di architettura, e la Torre Kuldjala, che risalta come un magnifico esemplare dell’architettura medievale del XIV secolo.


Museo dell’Occupazione (Vabamu Museum of Occupations and Freedom)

Tra le tappe fondamentali di cosa vedere a Tallinn per comprendere la storia estone, vi è il Museo dell’Occupazione

Il Museo dell’Occupazione è una mostra panoramica della vita in Estonia quando la stessa era occupata dai nazisti e dai sovietici. È stato inaugurato di recente, nel 2003, e presenta esposizioni di vario tipo: documenti, testimonianze storiche e di deportazioni, fotografie, manifesti propagandistici, il cui scopo è quello di mostrare la cruda e dura realtà dei tempi in cui vi era la predominanza tedesca e russa. Tra i vari esemplari esposti, segnaliamo un registro dal quale sono state rimosse le parole “Repubblica d’Estonia” e un libro strappato da un’ascia, in quanto si riferisce alla corrente dei liberi pensatori.

Chiesa di Sant’Olav

Se siete in visita e non sapete cosa visitare a Tallinn, la Chiesa di Sant’Olav è una tappa imprescindibile. Tra l’altro è uno dei più edifici antichi della città, noto per la corrispettiva guglia dall’altezza di 159 m. Inoltre, ha ricevuto la nominativa di edificio più alto d’Europa per molto tempo.

Costruita nel 1267 in onore del Re Olaf II di Norvegia, protettore dei marinai, la Chiesa fu poi rinnovata nel ‘400 in stile gotico. L’aspetto attuale presenta una facciata esterna alquanto semplice, opposta all’interno che invece è ricco di volte stellate. La guglia era utilizzata come punto di riferimento dei naviganti. Consigliamo di visitarla nonostante i suoi 256 salini per raggiungere la terrazza, ma da cui si potrà godere di una meraviglia vista.


Chiesa dello Spirito Santo

Nella Tallinn da vedere, tra i monumenti più antichi vi è la Chiesa dello Spirito Santo detto anche (Pühavaimu Kirik), un edificio gotico che aveva come scopo iniziale quello di fungere da cappella del municipio, ma che è divenuto poi una chiesa.

Gli stili architettonici che la caratterizzano sono molteplici: si va da quello rinascimentale per quanto riguarda la facciata, alla guglia barocca ed alle grandi vetrate gotiche.

Sulla facciata è presente l’elemento principale dell’edificio: un orologio enorme, il più antico orologio pubblico della città, ricco di decorazioni scultoree. Caratteristica principale che rende la chiesa una tappa fondamentale durante la visita di Tallinn, realizzata da Christian Ackerman nel 1684, la quale al suo interno è arricchito da elementi architettonico e oggetti religiosi come l’opera di Berndt Notke di Lubecca, il trittico dell’altare maggiore e la Discesa dello Spirito Santo,e  le panchine barocche.

Monastero di Santa Brigida

Tra le numerose attrazioni di cosa si può vedere a Tallinn, il Monastero di Santa Brigida rappresenta un sito storico imperdibile, unico nel suo genere. Situato non nella Città Vecchia, ma sulle rive del fiume Pirita, questo monastero offre un’esperienza diversa dai tipici monumenti urbani.

I resti del convento, sopravvissuti alla devastazione della Guerra di Livona, si presentano oggi come un suggestivo scenario storico. Sebbene gran parte della struttura sia stata distrutta, la facciata principale e i muri portanti rimangono in piedi, attirando numerosi fotografi, specialmente al tramonto, quando il sito rivela la sua bellezza più suggestiva. Accanto ai resti, si trova il piccolo convento che ospita le suore brigidine.

Situato a Merivälja tee 18, a circa 6 km dal centro di Tallinn, il Convento di Santa Brigida è facilmente raggiungibile con l’autobus linea 1A o 32° da Viru Keskus 5, rendendolo una tappa interessante per coloro che desiderano esplorare oltre i confini della Città Vecchia.


Torre televisiva (Torre della televisione di Tallinn)

Nella capitale dell’Estonia, Tallinn, è possibile salire sulla torre televisiva, una struttura di ben 314 m di altezza, che consente di ammirare la Città Vecchia, la Foresta di Muuga ed il Mar Baltico. Questo luogo offre un’esperienza unica e indimenticabile, rendendolo un punto fondamentale nell’itinerario Tallinn da vedere.

Situato al 21 esimo piano dell’edificio a circa 170 m di altezza, l’osservatorio presenta un pavimento di vetro, affascinante quanto sconsigliato a coloro che temono l’altezza. Per raggiungerlo bisogna prendere un ascensore ad alta velocità che impiega 49 secondi.

Sullo stesso piano troviamo la mostra della Hall of Fame Estone una celebrazione delle più grandi storie di successo di startup e dei fondatori più forti dell’Estonia.

La nostra guida di cosa vedere assolutamente a Tallinn, termina qui. Speriamo che vi abbia ispirato a esplorare tutte le sue meraviglie, rendendo il vostro viaggio un’avventura memorabile nella capitale estone.

Booking.com

Articoli correlati

Il Giardino del Re di Danimarca, Tallinn (estonia)

Il Giardino del Re di Danimarca, Tallinn

Il Giardino del Re di Danimarca, situato nel centro di Tallinn, incanta i visitatori con la sua bellezza e la sua storia affascinante. Questo splendido parco offre…

Crateri di Kaali nell'isola di Saaremaa, in Estonia

Scopri i Crateri di Kaali nell’isola estone di Saaremaa, Estonia

Nell’isola estone di Saaremaa, immersa nella quiete del Mar Baltico, si trova un sito geologico unico e affascinante: i Crateri di Kaali. Questi misteriosi crateri offrono uno…

Spiaggia di Pirita

Spiaggia di Pirita, Tallinn

La spiaggia di Pirita a Tallinn è un luogo molto amato da residenti e turisti. Un lungo molo di pietra si protende nell’acqua, offrendo una splendida vista…

Telliskivi, la città creativa di Tallinn

Telliskivi, la città creativa di Tallinn

Dalle gallerie d’arte ai caffè bohemien, dalle boutique alla musica dal vivo, Telliskivi rappresenta un autentico paradiso per chi ama l’arte, la cultura e la creatività. Esso…

cosa vedere a Kalamaja, il quartiere di Tallinn, in Estonia

Kalamaja: Cosa vedere nel quartiere bohemian di Tallinn

Il quartiere Kalamaja Tallinn è stato riconosciuto come uno dei quartieri più affascinanti al mondo secondo un sondaggio di Time Out. La sua bellezza non è dovuta…

Torre televisva di Tallinn

Torre Televisiva di Tallinn

Nel cielo della capitale estone, si erge l’edificio più alto dell’Estonia e in tutto il Nord Europa. La Torre della TV è un grande centro turistico, culturale…