8 curiosità da sapere sull’Estonia

La Perla del Baltico (l’Estonia) è collocata in modo strategico per poter raggiungere altri paesi limitrofi. Grazie ai suoi prezzi abbordabili si potrà vivere a pieno l’esperienza estone visitando la Città Vecchia della capitale Tallinn, tra buon cibo e altre meraviglie. Ma Tallinn non è solo questo, è una città che offre molte altre meraviglie e soprattutto curiosità che la riguardano. Abbiamo raccolto qualche curiosità su Tallinn che più ci hanno colpito in particolar modo.

Booking.com


Tallinn: la capitale

Tallinn, la capitale dell’Estonia è il centro medioevale che fa parte del patrimonio dell’Unesco. Una delle città medievali che conserva ancora il fascino delle costruzioni proveniente dalle precedenti dominazioni danesi, russe e svedesi. Grazie allo skyline medievale, la Città Vecchia ad oggi affascina chiunque come il suo quartiere Telliskivi. A Telliskivi troviamo il centro creativo più grande dell’Estonia, composta da una comunità di persone che lavorano assieme per risolvere il problema di come riutilizzare la ex zona industriale.

Energia Rinnovabile e mobilità sostenibile

L’Estonia è uno dei primi paesi dell’UE ad aver raggiunto l’obiettivo comunitario di energia proveniente da fonti rinnovabili del 2020 e ad averlo superato con 8 anni d’anticipo. L’Estonia è nota per essere anche la prima città in Europa ad offrire il servizio dei trasporti pubblici gratuito o a prezzi ridotti sia per i pensionati di tutto il mondo che per i studenti. Ecco perchè muoversi a Tallinn è semplice ed efficace e la rende una città ideale per la sua sostenibilità, tant’è che è collegata da vari mezzi in maniera efficiente.

Questo sistema aiuta a ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico. Per spostarsi e muoversi nella città o visitare altre meraviglie naturali nei dintorni è possibile affittare l’auto eco-friendly che aiuta a salvaguardare l’ambiente e il tuo portafoglio.

Foreste biologiche

In estonia il 50% del territorio è rivestito da foreste biologiche, un traguardo raggiunto grazie al progetto ideato da Organic Estonia nel 2015. Potrai rimanere stupito dai lunghi boschi, dal loro rilassante silenzio a contatto con la natura, uno degli effetti incredibilmente benefici. Gli amanti della natura non potranno dimenticare di fare visita al Parco nazionale di Lahemaa, un habitat in cui troviamo diverse specie animali e vegetali. Camminando lungo il percorso e le passerelle di legno si potranno trovare delle tabelle su cui approfondire tutto quello che riguarda la fauna e la flora. Tra le curiosità da sapere è che la bandiera estone richiama i colori che ricordano il tipico paesaggio estone come: il cielo blu, le scure e fitte foreste e la neve bianca al suolo.

Mare e isole

L’Estonia non è solo ricoperta da fitte foreste, ma per metà è coperta da una linea costiera, numerosi fiumi, cascate, 1500 isole e 1400 laghi, un territorio a contatto con l’acqua. Pare infatti che qui vengono praticati molti sport e hobby sul Mar baltico tra cui il cannottaggio, il windsurfing e birdwatching. E’ possibile raggiungere le altre isole più lontane in nave, e durante il periodo invernale quando una parte del mar baltico si ghiaccia, è facilmente raggiungibile anche a piedi.

Specialità culinarie

L’Estonia oltre a essere nota per le coltivazioni biologiche è famosa per l’innovazione e la tecnologia e grazie ad essi hanno sviluppato una soluzione per controllare il territorio agricolo, tenendo sotto’occhio la produzione senza dover usare pesticidi. E a proposito di cucina, devi sapere che il pane nero fa parte della cucina estone. Essendo vicino al mare si avrà modo di assaggiare anche il pesce fresco e affumicato come l’anguilla, il salmone e l’acciuga. Immancabile è il Kissel un budino ai frutti di bosco, e il curd – un dolce fatto con cagliata e cioccolato. Tra le bevande l’Estonia è produttrice di diverse marche di birre e del famoso liquore alle erbe il Vana Tallinn. Abbiamo raccolto queste e altre informazioni in un articolo completo su dove mangiare a Tallinn che troverai a questo link.

Tradizione dell’albero di Natale

L’Estonia è una meta da non sottovalutare per vivere un bianco Natale, anche se l’inverno può essere molto rigido, con la magia e l’accensione delle luci e delle bancarelle, la Piazza del Municipio di Tallinn diventa una città calda e accogliente, dover poter sorseggiare anche del buon vino caldo, mangiando assieme la treccia alla cannella detto “Kringle“. In piazza è disponibile la pista di ghiaccio ed un bellissimo albero di natale. Infatti tra le curiosità più interessanti da sapere su Tallinn è che la tradizione dell’albero di Natale è comparso a Tallinn nel 1441, anche se in molti pensano che sia nato in Lapponia, consociuta come la patria di Babbo Natale.

I fantasmi della città alta

Sulla collina di Toompea, la parte alta della città, ci sono diversi misteri di Tallinn che riguardano questa zona. Si dice che nel Cortile dei Re Danesi, ovvero un’ampia terrazza con una vista mozzafiato, si manifestano tre inquietanti statue di frati incapucciati, pare essere uno dei luoghi infestati di Tallinn. Secondo alcuni fonti si dice che questi frati domenicani siano stati uccisi durante la distruzione del monastero che un tempo sorgeva nella città alta e che siano stati avvistati girare di notte pregando con in mano una croce luminosa.

L’innovazione digitale

Per chi non lo sapesse Tallinn è la capitale più tecnologica d’Europa ed è tra le prime al mondo per l’innovazione, diffusione e utilizzo delle nuove tecnologie, tra cui Internet, i software di telefonia digitale e l’e-commerce, guadagnandosi il soprannome di E-Stonia.

Altre curiosità sull’Estonia

Tra le altre curiosità sull’Estonia in particolar Tallinn è che qui si trova l’unico Municipio in stile gotico di tutto il Nord Europa. Osservando attentamente si potrà notare che la banderuola segnavento situata sulla cima della guglia non è uguale a quella di una comune bandiera, ma è la raffigurazione del Vecchio Tommaso, un leggendario guardiano della città di Tallinn; anche se in realtà si tratta di una copia perchè l’originale risale al 1530 ed è ben custodita all’interno del Municipio.

Infine gli appassionati di storia, devono sapere che l’Hotel Viru ospitata al 23° piano, la centrale del KGB durante la guerra fredda e tutti coloro che passavano da Tallinn erano obbligati a fermarsi qui. Per conoscere altri aneddoti e curiosità è possibile partecipare ad un tour guidato in inglese, cliccando qui.

Booking.com

Articoli correlati

Tallinn Card: la carta turistica per visitare l'Estonia

Tallinn Card, la Carta Turistica per visitare la capitale

La capitale dell’Estonia, Tallinn nota anche come la Perla del Mar Baltico è un luogo perfetto per chi volesse intraprendere un breve viaggio economico nel weekend. Se…

vacanze in estonia con i bambini

Vacanze in Estonia con i bambini

L’Estonia è uno dei Paesi Baltici più amati ed apprezzati, di dimensioni modeste e circondato da ben oltre 1500 isole. Tallinn, la capitale, così come altre numerose…

Dove dormire a Tallinn

Tallinn, la capitale dell’Estonia, incanta ogni anno circa un milione di visitatori con il suo centro storico, caratterizzato da case gotiche e antiche chiese racchiuse all’interno delle…

dove e cosa mangiare a Tallinn (Estonia)

Dove e cosa mangiare a Tallinn (Estonia)

Tallinn non è nota per le sue caratteristiche medievali, l’archittettura e i tetti rossi tipici delle case, ma la capitale dell’Estonia parla anche delle sue antiche tradizioni,…

come muoversi a tallinn

Come muoversi a Tallinn

Tallinn, la capitale dell’Estonia, negli ultimi anni ha visto un aumento di visitatori affascinati dalle bellezze architettoniche del centro storico. Una città dall’atmosfera unica, ma di cui…

itinerario tallinn: guida su cosa visitare in 3 giorni

Itinerario Tallinn 3 giorni

L’Estonia, con i suoi piccoli borghi, i parchi naturali, la storia e la cultura, offre un panorama meraviglioso ed un’atmosfera medievale unica nel suo genere. Tallinn, capitale…