Castello di Kuressaare sull’Isola di Saaremaa, Estonia

Il castello Episcopale di Kuressaare, noto anche come Castello di Kuressaare, sorge con maestosità nell’isola di Saaremaa, Estonia, testimone silenzioso di secoli di storia e trasformazioni. Costruito nel 14º secolo, oggi è la sede del Museo Saaremaa, offrendo una finestra affascinante sulla cultura e le vicissitudini di questa pittoresca isola baltica.

Castello Episcopale di Kuressaare, Estonia

Il Castello di Kuressaare (in estone: Kuressaare linnus) è una fortezza situata a Kuressaare, sull’isola di Saaremaa, nell’Estonia occidentale, e rappresenta una delle fortificazioni medievali meglio conservate in Estonia. 

La prima testimonianza del Castello di Kuressaare risale al 1380, quando l’Ordine Teutonico avviò la sua costruzione per conto dei vescovi di Esel-Wieck. 

Originariamente forse in legno, il castello fu un bastione contro la resistenza locale durante i tentativi di cristianizzazione di Saaremaa.

Nel corso dei secoli, il destino del castello si intrecciò con le vicissitudini storiche dell’Estonia. Passato sotto il controllo danese nel 1559 e poi sotto quello svedese nel 1645, il castello fu oggetto di miglioramenti difensivi. Nel 1709, l’Impero russo incorporò Saaremaa, segnando l’inizio di un periodo di declino strategico per Kuressaare.

Il castello subì varie trasformazioni nel corso dei secoli, da fortezza strategica a casa povera e poi a roccaforte durante periodi di occupazione. Nel 1904-1912, fu restaurato dagli architetti Karl Rudolf Hermann Seuberlich e Wilhelm Neumann. Nel corso della storia recente, tra il 1968 e il 1978, un secondo restauro sotto la guida dell’architetto Kalvi Aluve ha reso possibile la trasformazione del castello nel Museo Saaremaa, preservando la sua eredità.

L’architettura del Castello di Kuressaare

L’architettura del castello di Kuressaare richiama uno stile tardo gotico e si distingue per la sua semplicità formale. Il nucleo conventuale, si sviluppa attorno a un cortile centrale, mentre la torre di difesa, alta 37 metri, domina l’angolo nord. La galleria di difesa, con merlature restaurate negli anni ’80, si snoda lungo la sommità dell’edificio, testimonianza di tempi passati.

All’interno, il castello di Kuressaare si divide tra una cantina dotata di un sofisticato sistema di riscaldamento ipocausto e il piano nobile, riservato alle stanze più prestigiose. Un chiostro circonda il cortile, collegando le principali stanze come il refettorio, il dormitorio, la cappella e gli alloggi del vescovo.

Durante il tardo XIV e l’inizio del XV secolo, fu costruito un muro lungo circa 625 metri attorno al castello, successivamente arricchito di elementi difensivi tra il XVI e il XVII secolo per affrontare le innovazioni nelle armi da fuoco. Le trasformazioni e le aggiunte furono guidate dall’architetto Erik Dahlbergh, progettista della fortezza di Vauban.

Con la guarnigione russa che abbandonò la fortezza nel 1711, gran parte delle fortificazioni fu fatta esplodere, ma nel corso del tempo, alcuni elementi furono restaurati. Nel 1861, i bastioni furono trasformati in un parco sotto la supervisione dell’architetto H. di Riga. Gàggingen.

Oggi, il Castello di Kuressaare si erge come un monumento vivo della storia estone, offrendo una testimonianza tangibile delle epoche attraversate. Attraverso i suoi corridoi e le sue sale, i visitatori possono immergersi nelle vicende della regione, esplorando un patrimonio che si estende attraverso i secoli.

Articoli correlati

Il Giardino del Re di Danimarca, Tallinn (estonia)

Il Giardino del Re di Danimarca, Tallinn

Il Giardino del Re di Danimarca, situato nel centro di Tallinn, incanta i visitatori con la sua bellezza e la sua storia affascinante. Questo splendido parco offre…

Crateri di Kaali nell'isola di Saaremaa, in Estonia

Scopri i Crateri di Kaali nell’isola estone di Saaremaa, Estonia

Nell’isola estone di Saaremaa, immersa nella quiete del Mar Baltico, si trova un sito geologico unico e affascinante: i Crateri di Kaali. Questi misteriosi crateri offrono uno…

Spiaggia di Pirita

Spiaggia di Pirita, Tallinn

La spiaggia di Pirita a Tallinn è un luogo molto amato da residenti e turisti. Un lungo molo di pietra si protende nell’acqua, offrendo una splendida vista…

Telliskivi, la città creativa di Tallinn

Telliskivi, la città creativa di Tallinn

Dalle gallerie d’arte ai caffè bohemien, dalle boutique alla musica dal vivo, Telliskivi rappresenta un autentico paradiso per chi ama l’arte, la cultura e la creatività. Esso…

cosa vedere a Kalamaja, il quartiere di Tallinn, in Estonia

Kalamaja: Cosa vedere nel quartiere bohemian di Tallinn

Il quartiere Kalamaja Tallinn è stato riconosciuto come uno dei quartieri più affascinanti al mondo secondo un sondaggio di Time Out. La sua bellezza non è dovuta…

Torre televisva di Tallinn

Torre Televisiva di Tallinn

Nel cielo della capitale estone, si erge l’edificio più alto dell’Estonia e in tutto il Nord Europa. La Torre della TV è un grande centro turistico, culturale…